Sguardo al Reale

  • Famiglia
  • Vita
  • Quotidianità
  • Chiesa

La storia dei due fratelli ordinati sacerdoti lo stesso giorno

fratellisacerdoti
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+

I due fratelli Peyton e Connor Plessala, di Mobile in Alabama, hanno solo 18 mesi di differenza e sono stati ordinati sacerdoti lo stesso giorno!

 

La famiglia
Nel raccontare la loro storia a Catholic News Agency, Connor, di 25 anni, ha spiegato che, nonostante la competitività e i battibecchi occasionali, lui e il fratello Peyton, di 27 anni, sono sempre stati “più vicini di due migliori amici”.

La loro famiglia è sempre stata cattolica, ma mai di quel tipo che si mette a “pregare il rosario intorno al tavolo della cucina”. Tuttavia, oltre al partecipare alla messa ogni domenica, i Plessala hanno insegnato ai loro figli quelle che Peyton definisce “virtù naturali”. Ovvero l’essere persone buone, scegliere saggiamente gli amici, apprezzare il valore dell’educazione e dello sport di squadra. “Ci hanno insegnato a ricordare che quando vai a fare sport e hai il nome Plessala sul retro della maglia, quel nome rappresenta l’intera famiglia”, ha detto Peyton.

La storia dei due fratelli ordinati sacerdoti lo stesso giorno

All’inizio nessuno dei due aveva considerato il sacerdozio come un’opzione per la propria vita. Fino a quando, nel 2011, alla Marcia per la Vita di Washington, sono stati colpiti dall’accompagnatore del loro gruppo: un giovane sacerdote pieno di entusiasmo e gioia.

Connor ha subito l’idea di entrare in seminario. Anche Peyton sente la chiamata durante il viaggio, ma non in modo così esplicito. Sarà durante il suo ultimo anno di college, quando partecipa nuovamente alla Marcia che sentirà Dio chiedergli: ”Vuoi davvero fare il medico?”. “In quel momento la mia vita aveva una direzione e un obiettivo. Sapevo chi ero” ha affermato.

Connor ricorda la telefonata con il fratello: “Ero scioccato. Ero estremamente emozionato perché saremmo tornati di nuovo insieme ” ha raccontato Connor.

I due fratelli sono stati entrambi ordinati il 30 maggio nella Basilica Cattedrale dell’Immacolata Concezione a Mobile, in una messa privata, a causa della pandemia. Peyton ha specificato: “(…) Trascorri così tanto tempo in seminario a parlare di piani, sogni, speranze e cose che un giorno farai in un ipotetico futuro… che ora è qui. Non vedo l’ora di iniziare”.

 “Che cosa avete fatto per far diventare la metà dei vostri figli sacerdoti?

Peyton ha detto che ora i loro genitori sono costantemente bombardati dalla domanda: “Che cosa avete fatto per far diventare sacerdoti la metà dei vostri figli?”. Per lui sono stati due i fattori chiave. Innanzitutto il fatto di aver frequentato buone scuole cattoliche.

Il secondo fattore riguarda la vita familiare: “Abbiamo cenato ogni singola sera in famiglia. (…) Alcune volte abbiamo mangiato alle 16:00, perché uno di noi avrebbe avuto una partita quella sera, che saremmo andati a vedere tutti. Altre volte abbiamo mangiato alle 21:30” per aspettare chi quel giorno avrebbe fatto tardi.

Ora i fratelli sono estremamente grati che i loro genitori abbiano sempre saputo sostenere le loro vocazioni.
“Sì, i genitori sanno molte cose, ma quando si tratta delle vocazioni dei tuoi figli, è Dio quello che ti conosce a fondo, perché è Lui quello che ti chiama” ha concluso Connor.

Fonte: churchpop

 

Approfondimento: Catholic News Agency

Fai il pieno di notizie positive cristiane

Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo e-mail riceverai una notifica appena verrà condiviso un nuovo articolo

Sguardo al Reale

Un progetto di Suor Lucia Brasca FMA