Sguardo al Reale

La fede è la chiave della mia vita

pierce-brosnan
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+

Pierce Brosnan, che ha compiuto 67 anni il 16 maggio, potrebbe essere il più noto James Bond, dopo aver interpretato la spia britannica in quattro film tra il 1995 e il 2002. È anche conosciuto come uno dei pochi a Hollywood che non ha paura di proclamare la sua fede cattolica.

 

In un messaggio a coloro che stanno attualmente lottando con blocchi e restrizioni sociali messe in atto per facilitare il contenimento del Covid-19, Pierce Brosnan ha suggerito di tenersi in contatto con i propri cari, rimanere attivi, sia nella mente che nello spirito, e ha esortato le persone a fidarsi di Dio. «Se hai amici, rimani in contatto con loro, contatta le persone. Se hai una fede e hai delle preghiere nel tuo cuore e hai un Dio nel tuo cuore, fidati di Dio.

 

Apparendo nello spettacolo The Late, Late Show di Ryan Tubridy, tramite una videochiamata da casa sua alle Hawaii, Brosnan ha sottolineato l’importanza di potersi esprimere, sia cantando, ballando che scrivendo. Ha aggiunto che è «essenziale» che coloro che si sentono confinati nelle loro case raggiungano gli altri attraverso Internet e le videochiamate, poiché «questo è diventato una parte importante della nostra vita». Ammettendo di essere agitato da notizie false, ha aggiunto: «È molto difficile prevedere cosa accadrà qui, l’unica certezza è che devi solo prendere ogni giorno come viene, essere nel presente e sperare e pregare».

 

Sottolineando che Brosnan e sua moglie, Keely Shaye Smith, hanno recentemente festeggiato 26 anni insieme e celebreranno il loro 19° anniversario di matrimonio in agosto, Tubridy ha chiesto se c’è un segreto dietro uno dei «matrimoni più solidi e felici di Hollywood». In risposta, Brosnan ha rivelato che il segreto è «il lavoro costante, il supportarsi e l’amarsi».

 

«Siamo stati benedetti con una buona amicizia nella vita e ci godiamo la reciproca compagnia e condividiamo gli stessi interessi e passioni», ha continuato. «Abbiamo due bellissimi bambini e Keely è stata la madre migliore per i suoi figliastri ed è riuscita a tenere tutti in pista in un modo o nell’altro». Brosnan, che è cresciuto a Navan, nella contea di Meath e ha lasciato l’Irlanda da bambino a 11 anni, in precedenza si è aperto sulla sua fede, dicendo che la preghiera lo aveva aiutato quando ha perso la sua prima moglie, l’attrice australiana Cassandra Harris, al cancro nel 1991.

 

«Sono stato educato da cattolico irlandese, e questo mi ha tenuto in riga durante le prove e le tribolazioni della mia vita», ha detto. Aprendosi sulla sua educazione da parte della Congregazione dei Fratelli Cristiani in Irlanda, Brosnan ha aggiunto: «Aiuta sempre ad avere un po’ di preghiera in tasca. Alla fine, devi avere qualcosa e per me questo è Dio, Gesù, la mia educazione cattolica, la mia fede … Dio è stato buono con me. La mia fede è stata buona con me nei momenti di profonda sofferenza, dubbio e paura. È una costante, il linguaggio della preghiera… Potrei non aver avuto il massimo apprendimento della letteratura da loro, ma ho sicuramente avuto una quantità di fede».

 

 

Fonte: iltimone.org

Fai il pieno di notizie positive cristiane

Iscriviti alla newsletter

Inserendo il tuo indirizzo e-mail riceverai una notifica appena verrà condiviso un nuovo articolo

Sguardo al Reale

Un progetto di Suor Lucia Brasca FMA